home > News > CONTABILITA' NEWS > PER CHI NON POSSIEDE IL POS DA SETTEMBRE IN ARRIVO LE SANZIONI

PER CHI NON POSSIEDE IL POS DA SETTEMBRE IN ARRIVO LE SANZIONI

Di prossima emanazione il decreto ministeriale che individuerà le sanzioni per professionisti, artigiani, commercianti e imprenditori obbligati ad installare il POS che non abbiano ancora adempiuto.

Entro il mese di settembre,  Professionisti, artigiani, commercianti e imprenditori saranno di fatto obbligati ad installare il POS in quanto, entro tale data, dovrebbe essere varato il decreto ministeriale che individuerà le sanzioni per gli inadempienti.

Anche se l’obbligo già esisteva, mancando le sanzioni, ad oggi, non tutti hanno provveduto ad adeguarsi.

Il decreto dovrà sciogliere non solo la questione delle sanzioni, ma affrontare anche altri problemi operativi che dovranno trovare una risposta concreta.

La legge prevede una causa di esonero dall’adempimento per ragioni squisitamente di tipo tecnico.

Originariamente il legislatore aveva previsto la possibilità di rifiutare i pagamenti a mezzo Pos quando la singola operazione non superasse i 30 euro. Successivamente il limite è stato ridotto a 5 euro.

Il decreto dovrà indicare le ragioni che in concreto possono portare i contribuenti a non osservare l’obbligo di installazione del POS; attendiamo per verificare ulteriori modifiche.

Una volta che il quadro normativo sarà completo, non sarà più possibile non accettare richieste di pagamento con bancomat o carte di credito, salvo incorrere in sanzione.

Un vecchio disegno di legge, mai approvato in via definitiva, prevedeva sanzioni pari a 500 euro ma il vice ministro Casero ha annunciato che le mute partiranno dalla misura minima di 30 euro.

Pagata la sanzione si dovrebbero avere 30 giorni per adeguarsi e 60 giorni per comunicare alla Guardia di Finanza l'avvenuta installazione.

Non resta che attendere l’approvazione definitiva del decreto per avere il quadro definitivo.

L’Unione Commercianti offre ai propri Associati convenzioni con diversi Istituti bancari per adempiere a tale obbligo.

Per informazioni rivolgersi alla nostra sede di Piacenza.