home > News > CONTABILITA' NEWS > La nuova detrazione IRPEF relativa all'acquisto di unità mobiliari

La nuova detrazione IRPEF relativa all'acquisto di unità mobiliari

La Finanziaria 2016 (art.1. comma 56) propone un’agevolazione connessa all’acquisto di unità immobiliari residenziali vendute da imprese costruttrici. 
L’intento è quello di incentivare le vendite del comparto immobiliare, riducendo “il peso” dell’IVA in capo all’acquirente.
Come funziona questa agevolazione?
Viene detratta dall’imposta lorda IRPEF, fino a decorrenza del suo ammontare, il 50% dell’importo corrisposto per il pagamento dell’IVA in relazione all’acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale di classe energetica A o B.

Qual è la scadenza per usufruire di questa detrazione IRPEF?
L’acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale deve essere effettuato entro il 31 Dicembre 2016.

Che caratteristiche deve possedere l’immobile?
Deve essere a destinazione residenziale - La detrazione spetta sia all’acquisto di unità immobiliare “prima casa” sia all’acquisto della “seconda casa” sia anche a quello “da investimento” (da locare a terzi ad esempio appartamenti).
Deve conseguire prestazioni energetiche di classe A o B

La classe energetica è calcolata in base alla quantità di combustibile consumato all’anno per ogni metro quadrato di superficie riscaldato. Nell’atto di acquisto si deve dunque verificare se l’immobile ad uso residenziale sia di classe A o B.

Come viene ripartita?
La detrazione IRPEF sarà ripartita in 10 quote costanti. La prima quota, nell’anno in cui sono state sostenute le spese dell’acquisto e le altre 9 nei periodi di imposta successivi.

Chi può usufruire di questa agevolazione?
I soggetti che possono usufruire dell’agevolazione in esame sono i soggetti passivi IRPEF.

In allegato potrete trovare un caso concreto.